.
Annunci online

esseno


Diario


6 ottobre 2008

I Nuovi Barbari......


 
Basta guardarsi intorno per comprendere quanto sto' scrivendo....................
Troppi morti sul lavoro negli ultimi tempi????
In questa società in cui tutto viene delegato alla programmazione ed alle regole imposte o invocate non deve meravigliarci il calo dell'attenzione che ogni persona subisce che lo vede vittima o carnefice di eventi luttuosi.
Ormai poche persone stanno attente a quanto puo' succedergli derivante da chi non osserva le regole o le sottovaluta.
Troppe persone in preda all'ebbrezza alcolica si mettono  al volante dell'auto ed ammazzano le  persone che confidana  nell'osservanza altrui delle regole. 
Basta fermarsi a qualche angolo di strada per vedere pedoni che confidando della immunità conferitagli dalle "strisce" si catapultano ad attraversare la strada.....
Fermandosi allo stesso angolo della strada non possiamo non notare motociclisti ed automobilisti infervorati a discutere al telefonino e non si accorgono di quanto gli succede intorno se non quando l'urto o un grido di dolore li riporta alla quotidianetà.
Motorini ed auto che sfrecciano nelle vie strette senza pensare che qualcuno possa decidere di attraversarla o semplicemente scendere dal marciapiede.....
Basta analizzare le dinamiche degli incidenti automobilistici con conseguenze luttuose per comprendere che quasi tutti confidano nelle prestazioni meccaniche dell'auto senza rendersi conto che è sempre il raziocino umano che coordina l'autovettura.
Un'auto per quanto eccezzionale sotto il profilo meccanico non potrà mai superare una curva presa male o presa ad eccessiva velocità.
Per non parlare delle trasmissioni televisive ove impera "La De Filippi" che danno ai nostri figli un immaginario collettivo in cui nella vita bisogna essere "Zoccole" o " Marchettari" per riuscire.......
Per istarda vedo ragazzine e ragazzini dodicenni che hanno perso o non hanno mai avuto la poesia della vita e si atteggiano a persone vissute senza rendersi conto che saranno solo "carne da macello" per i furbi che ci sono e che ci saranno sempre.
Uno sfacelo iniziato nel "68" di cui mi dichiaro "colpevole" e poi continuato e perpetrato da chi ascoltava la "mente che mente" e che si libra nei voli pindarici di fantasia che nulla hanno a che fare con le regole dell'evoluzione.
Una volta si accarezzavano i bambini per istrada oggi non si puo' piu' fare, immediatamente sei additato come pedofilo.
Una volta si aiutava le vecchine per istrada, oggi non piu', la spaventi a morte, pensa subito che la vuoi rapinare.
Qualsiasi  deliquente si sente in diritto di commettere scelleratezze in quanto si sente deufradato dalla società.
Si voleva proteggere i bambini rom da chi li sfruttava ma pochi imbecilli (in buona fede? non penso.) non lo hanno permesso.
Una società che si basa sul garantismo a tutti i livelli senza comprendere che quel garantismo viene usato solo dai furbi e dai delinquenti non avrà vita facile e duratura.
Abbiamo creato un nuova "casta" il giudice di pace..........quanti di noi si sono recati ad osservare il lavoro e la metodologia lavorativa del giudice di pace????????
Vi consiglio almeno una volta di recarvi negli uffici del giudice di pace ad osservare quello che succede......................
La nostra società che la si indenda occidentale o no, ha imboccato la via del non ritorno.....
Avete notato quante analogie ci sono con il periodo della fine dell'impero romano?????
Meditate!!!!!!!!
Meditate!!!!!!!!!!
Meditate gente!!!!!!!!!!!
Giuseppe




permalink | inviato da esseno il 6/10/2008 alle 16:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        dicembre
 
 




blog letto 76341 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

Fioredicampo
Francesca
Italiasvegliati
Lisa
Zibaldino
Fort
Luciano
Nicola
Arciprete
Walter
Wolf
Gatta_nera
lapegiulia
Penelope
Codadilupo
Garbo
Piergiorgio
ultimedallaluna
bluewitch
Zialaura
Martinrua
Anabasi





ESSENO

Una cosa da vedere

Webcam su Napoli

Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarmi per chiederne la rimozione. 






  In un giorno di speranza...

Ho perso la ruggine
del mio cuore,
ho visto le tue parole
pulire i miei pensieri.

In un giorno di festa...

Ho visto uomini
aprire gli occhi
per vedere
chi ha bisogno d'aiuto.

In un giorno di luce...

Ho visto una foglia
far sorridere gli occhi
di una bimba mimando
un volo di gabbiano.

In un giorno di felicità...

Ho visto il sogno di libertà
posarsi in una culla,
trasformare il pianto
in sorrisi e speranza.

In un giorno d'amore...

(Poesia di Roberto Perin)



CERCA