Blog: http://esseno.ilcannocchiale.it

Rieccomi

Ciao,

oggi sabato 05 dicembre 2009 sono tornato a scrivere sul blog.

Purtroppo il mio amico ha finito questa sua esperienza temporale, ed io sono quà a leccarmi le ferite ma con la consapevolezza che il "COSTRUTTORE" ancora una volta ha centrato il cammino umano.

Alla fine delle mie esperimentazioni ho capito perchè non ci è dato di sapere quanto non è visibile o udibile ai nostri occhi ed orecchie, le varie dimensioni sono precluse a tutti perchè a tutti è dovuto di  vivere la propria dimensione e la propria realtà.

Tutto è intorno a noi, tutto è accessibile, ma solo chi comprende il grande disegno della costruzione può accedervi, solo ora comprendo le parole  che recitano cosi" solo chi ha occhi e orecchie per vedere e per sentire vedrà e sentirà".

Le risposte che da sempre l'essere umano ricerca sono intorno a noi, ma per conoscerle bisogna prima comprendere il disegno della creazione che il "COSTRUTTORE" a posto in essere.

Tanti esseni lungo il percorso umano hanno dato insegnamenti e indicato i modi per raggiungere tali risposte ma nessuno si è mai spogliato delle emozioni biochimiche fisiologiche che ne bloccavano la comprensione.

Ho raggiunto delle risposte, ma ho anche capito la ragione e la necessità della riservatezza e della segretezza.

Ho intorno a me tante persone che hanno lasciato questa dimensione, posso spostarmi in tante dimensioni diverse, ma alla fine cambia la sceneggiatura ma il copione è sempre lo stesso.

Ho imparato a riconoscere l'energia vitale di ciascuna persona, da sempre l'abbiamo chiamata "Anima o spirito"

Essa è la nostra essenza ed il nostro modo d'essere, non cambia mai e non si esaurisce mai, siamo noi che di volta in volta la vediamo diversa, ad ogni ciclo vitale appare in modo diversa ma essa è sempre uguale.

Con tanti amici abbiamo finalmente reso attiva  l'associazione " ANATI " e con essa cerchiamo di far comprendere alle persone ed ai ragazzi il pericolo subdolo e nascosto della mutazione del bacillo della tubercolosi, oggi di nuovo mortale e siamo convinti della pandemia che si  genererà tra qualche anno.

Avrei bisogno di una giornata di un milione di ore, ma purtroppo devo vivere la mia quotidianetà, divisa tra le varie dimensioni, fra le tante persone che vengono da me da tante dimensioni diverse, il centro di ascolto, l'associazione,la famiglia ecc. ecc. dormo pochissimo, in genere tre/quattro ore a notte,non so' dove mi porterà tutto questo, ma sono consapevole che il cammino della conoscenza una volta imboccato non lo si può piu' lasciare.

Detto ciò chiudo l'argomento, non mi è dato di esporre le conoscenze che mi è stato concesso di accedere.

Un caro saluto ed un abbraccio a voi tutti.

ESSENO

Pubblicato il 5/12/2009 alle 21.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web